La Stella Alpina 2021 è iniziata: grande l’attesa per la gara di regolarità attraverso gli incantevoli panorami delle Dolomiti, patrimonio UNESCO

Il caldo sole di Trento ha dato il benvenuto agli equipaggi della Stella Alpina 2021, giunti sia dall’Italia che dall’estero, per dare inizio alla gara di regolarità a bordo delle proprie meravigliose vetture storiche. L’attesa per riaccendere i motori della passione è stata lunga, ma anche quest’anno Canossa Events e Scuderia Trentina hanno organizzato la 36° rievocazione storica della manifestazione. E’ partita così l’esperienza di guida immersa nelle bellezze paesaggistiche delle Dolomiti con panorami mozzafiato, adrenaliniche curve, prove di media e di regolarità, oltre che momenti relax e gourmand. Dopo gli accrediti e le verifiche, che si sono svolti presso l’Aeroporto G. Caproni, le vetture in gara si sono posizionate per poi partire ufficialmente dalla centrale via Manci, nel centro storico di Trento, ed iniziare così la manifestazione. Lungo la bellissima strada da Trento ad Andalo, gli equipaggi hanno attraversato la località di Mezzolombardo, caratterizzata dalle suggestive vigne, e lo scenico Castel Belfort. Le vallate verdissime hanno fatto da sfondo all’itinerario di viaggio dei gioielli a quattro ruote. Dopo un breve sosta ad Andalo, ci si è diretti verso Molveno, dove le vetture hanno costeggiato il lago con le sue rigogliose acque verdi. E’ stata poi raggiunta a Madonna di Campiglio per la conclusione della prima tappa, dove gli equipaggi soggiorneranno durante l’esperienza di guida